Switch to english version:  

Olight H1R CW - NW


 Budda    15 Jan 2017

Ho rievuto la Olight H1R nova das OlightStore.com per la recensione.

La H1R è disponibile sia in versione NW che CW.

Specifiche della Olight per la H1R

The H1R Nova is the brighter and rechargeable version of the popular H1 Nova. Using a highly efficient CREE XM-L2 LED and TIR bead lens, the brightness covers a range of 2~600 lumens. Featuring a magnetic charging port, the light can be charged on the go with the included RCR123A battery and custom magnetic USB cable. With the included pocket clip and head strap, the rechargeable H1R Nova can be used as a standard pocket light or headlamp making this one of the most practical and useful flashlights in the illumination industry.

FLASHLIGHT FEATURES:

Rechargeable through the USB port on the magnetic tailcap

Powered by a customized 650mAh rechargeable RCR123A battery with a maximum output up to 600 lumens

Olight USB magnetic charging cable included (compatible with S1R/S2R/S10RIII/S30RIII)

Compact and handy with multiple use options: headlamp, pocket light, clip to a bag, etc.

Utilizes CREE XM-L2 LED (NW/CW) paired with bead TIR optic lens, giving a perfect close-range illumination experience

Gradual brightness changes. When turned on/off on medium, high and turbo modes, it will light up or fade gradually to protect eyes from the stimulation caused by sudden brightness changes

180 degrees smooth vertical rotation for the light on the silicone mount

SOS mode available for emergency uses

INCLUDED ACCESSORIES:

Head Strap with Silicone Mount

Customized 3.7V 650mAh RCR123A

Stainless Steel Pocket Clip

Magnetic Charging Cable

Pouch

 

La H1R è la versione aggiornata della loro H1:

  • La H1R ha il tailcap magnetico con sistema di ricarica magnetico e batteria ricaricabile proprietaria inclusa. La batteria, la base di ricarica magnetica e il tailcap magnetico sono standard per Olight.
  • L’interfaccia utente è immutata.
  • L’output massimo passa da 500 a 600 lumens.
  • Dotazione differente

La H1R arriva in questa confezione

 

Con la H1R riceverete: clip (già montata), batteria proprietaria ricaricabile, cavo per la ricarica, fascia frontale, pouch, manuale.

 

La H1R mantiene lo stesso dimensioni estremamente compatte, e l’aumento di lunghezza per l’introduzione del tailcap con ricarica è trascurabile (3mm).

 

L’ottica TIR.

 

La clip permette un deep carry.

 

La H1R viene fornita con una RCR IMR 16340 protetta, da 650mAh.

 

 

NW e CW fianco a fianco

 

Il cavo magnetico standard per la ricarica

 

 

Interfaccia utente

  • Interfaccia standard di casa olight:
  • La torcia si accende e spegne con un singolo click.
  • Da spenta, tieni premuto per accedere al moonlight.
  • Da accesa, tieni premuto per scorrere tra basso medio e alto.
  • Doppio click per accedere al turbo.
  • Triplo click per accedere al SOS.
  • La torcia ha memoria (tranne che per il turbo, si riaccende al livello alto).
  • Lockout mode: tieni premuto il pulsante per più di 2 secondi quando la torcia è spenta. Rifai per sbloccare la torcia.
  • La batteria proprietaria fornita è una IMR, che è in grado di sopportare correnti di scarica alte (e quindi dare i 600 lumens) senza il rischio di essere sovrascaricata, dato che è protetta. Questa cella funziona generalmente bene in altre torce, poiché l’unica caratteristica proprietaria è la sua ricarica. La cella può essere ricaricata in tutti i caricatori normali, ma la ricarica della batteria dentro la torcia, con il cavo magnetico, funziona solo con la batteria proprietaria. La torcia funziona con altre batterie CR e RCR button top, ma non possono essere ricaricate nella torcia.
  • Per ricaricare la batteria, connettere semplicemente la base magnetica al tailcap. Durante la ricarica la base si colora di rosso, e di verde a ricarica ultimata.

 

 

Beamshot a mezzo metro dal muro

 

Beamshot della H1

L’ottica TIR ti da uno spot definito che sparisce gradualmente all’aumentare della distanza, mentro lo spill è ampio abbastanza da arrivare ai piedi. Questo è un aspetto molto positivo. Non voglio una frontale che illumini a 100 metri da me, ma mi faccia inciampare su un sasso o in una buia perché non c’è luce a 2 metri da me.

 

Altri beamshot

Ho letto in passato lamentele sulle tinte NW della Olight, rimproverate di essere troppo vicine al CW. Qui è chiaro che c’è una differenza rilevante tra le due tinte.

 

Output e runtime

A parte il livello Turbo, gli altri sono gli stessi della H1. I test della H1 li ho fatti con una batteria da 550mAh, mentre la H1R viene fornita con una batteria da 650mAh. Quindi il runtime dovrebbe essere più lungo circa del 18%.

 

Conclusioni

  • Costruzione e finiture sono come da aspettative per Olight.
  • Finalmente Olight ha prodotto la versione ricaricabile della H1, rendendola così più facile da usare, dato che il processo di ricarica è più pratico e sono più che disposto ad accettare un aumento dimensionale di 3 mm in lunghezza. Raccomando certamente celle protette, perché le non protette verranno sovrascaricate (la batteria fornita a corredo è protetta e non dovete preoccuparvi di questo).
  • La UI è azzeccata per i miei gusti: accesso diretto all’ultimo livello usato, al minimo e al massimo. Avrei preferito avere un livello strobo invece dell’SOS
  • Vorrei un livello aggiuntivo, più basso del moonlight.
  • Output e runtime sono limitati a causa della dimensione e della capacità della batteria, ma questo è implicito nel momento in cui si ha un prodotto così piccolo e leggero.
  • Il magnete nel tailcap, presente anche nella H1, aumenta le possibilità di uso della torcia, dato che può essere appesa a superfici metalliche fornendo un fascio flood, utile per attività a distanza ravvicinata.
  • Mi piace che la H1R venga in due versioni: CW e NW. Sono molto pignolo quando si tratta di tinte, e devo dire che sono soddisfatto della tinta della mia NW.
  • Ho usato la H1 per correre e escursionismo più volte: ha un ottimo fascio, più ampio di ogni mia frontale, e sono più che felice di sostituire la H1 CW con la nuova H1R NW per i suddetti compiti.

Grazie a: AntoLed per la fotocamera ed il luxmetro